Overmarine Group ha varato il secondo Mangusta Oceano 50, denominato Project Verona e  al mercato americano. Il nuovo Mangusta Oceano 50, sceso in mare dalla divisione con sede ai Navicelli di Pisa dedicata alle navi in metallo che affianca quella delle navi in compositi di Viareggio, segue di un anno Alisa, varato solo un anno fa e  vincitore del World Superyacht Awards 2022 nella categoria Displacement Motor Yachts 499GT and Below, 45m and Above.

Questo varo” ha affermato Maurizio Balducci, AD di Overmarine Groupè il dodicesimo della divisione metallo del cantiere Overmarine che ha sede a Pisa, a cui faranno seguito altri due vari nei prossimi mesi”.

Realizzato in acciaio e alluminio il nuovo Mangusta Oceano 50 nasce della collaborazione tra gli uffici tecnici del Cantiere, lo yacht designer Alberto Mancini, e P.L.A.N.A. Design dell’ingegner Pierluigi Ausonio e, tra le altre particolarità, presenta la zona beach che si sviluppa su tre terrazze.

Quanto agli interni l’armatore, tra le molte possibilità di allestimento, ha optato per avere la suite con balcone sul main deck, una Vip e quattro cabine ospiti al lower deck. Motorizzzato con due MTU da 1700 Cv il Mangusta Oceano 50 è accreditato della velocità massima di 16 nodi con un range di 4500 miglia a 11nodi.

 

www.mangustayachts.com