Si chiama Suzuki Clean Ocean Project, la campagna volta alla sensibilizzazione sui temi ambientali, in particolare la salvaguardia degli oceani e del mare, che Suzuki ha lanciato quest’anno. Suzuki Clean Ocean Project nasce sulla sica del successo di 10 anni di Clean-up the World, la campagna promossa dal costruttore giapponese e riconosciuta dal Ministero dell’Ambiente giapponese, poiché in piena comunità d’intenti con la campagna Plastic Smart-for Sustainable Ocean.

Anche Suzuki Italia, che aderisce a Suzuki Clean Ocean Project, sta portando avanti diverse attività specifiche anche se a causa della pandemia non è stato possibile svolgere il tradizionale evento “A pesca d’immondizia”, organizzato da Tlm Nautica Fishing Team con il sostegno di Suzuki, lungo le spiagge e sui fondali antistanti Santa Margherita Ligure.

Ma l’impegno di Suzuki in Italia ha trovato altre forme per portare alla ribalta il tema della salvaguardia dell’ambiente. In particolare aderendo a Clean Sea Life, un progetto nato sotto l’egida di Legambiente e sempre incentrato sui rifiuti marini. Inoltre, Suzuki Italia ha avviato un processo di riqualificazione e per la massima efficienza energetica delle proprie strutture aziendali peri ridurre l’impatto sull’ambiente e migliorare l’integrazione con il territorio.

www.suzuki.it

www.legambiente.it