In occasione del Boot e a un anno dalla nascita Sacs Tecnorib ha fatto un primo bilancio della integrazione tra le due società nata con lo scopo di creare un soggetto più forte in un mercato competitivo come quello dei maxirib e barche di taglia media.

E il bilancio è più che positivo con la nuova società che a fine 2022 ha fatto segnare il fatturato di 46,3 milioni di euro con un incremento del 21,6% rispetto alla somma dei fatturati delle due società separate. Inoltre, per il 2023 è prevista un’ulteriore crescita di circa il 24%, con obiettivo di turnover di 57,5 M €.

A un anno dall’operazione” ha sottolineato Gianni De Bonis, ceo di Sacs Tecnoribposso affermare senza tema di smentita che è stata un’idea vincente. Riuscendo a sfruttare tutte le economie di scopo del caso, siamo riusciti a valorizzare il momento di mercato particolarmente positivo del 2022, senza subirlo, incrementando la produzione per soddisfare la crescente domanda del mercato”.

Al Boot, oltre al bilancio del primo anno, Sacs Tecnorib ha anche presentato due nuovi modelli: il Pirelli 30 new entry della linea Speedboats walkaround e il restyling del Rebel 47.