ALLE ORE 11.00 IL CONVEGNO BOATING ECONOMIC FORECAST, CON LA PRESENTAZIONE DELLA NAUTICA IN CIFRE E TUTTI I DATI DEL SETTORE

ALLE ORE 12.00 PRESENTAZIONE UFFICIALE DI GENOVA THE GRAND FINALE, ULTIMA TAPPA DELL’OCEAN RACE 2022-2023

ALLE 14.30 VII CONFERENZA NAZIONALE SUL TURISMO COSTIERO

LA REGIONE CALABRIA PRESENTE AL SALONE NAUTICO DI GENOVA

Il programma degli incontri di oggi venerdì 2 ottobre si è aperto alla Sala Forum del Padiglione Blu alle ore 11.00 con l’atteso Convegno Boating Economic Forecast/ La resilienza della nautica. Quali scenari per il settore nell’era del new normal?, a cura dell’Ufficio Studi Confindustria Nautica, con Fondazione Edison, Assilea e EBI – European Boating. Nel corso dell’evento verrà presentata la nuova edizione de La Nautica in Cifre, la pubblicazione che illustra i dati del settore. Relatori: Marco Fortis, Fondazione Edison – Università Cattolica, Philip Easthill, Segretario Generale EBI – European Boating Industry Carlo Mescieri, Presidente Assilea, Francesco Tilli, Chief External Relations Officer SIMEST, Saverio Cecchi, Presidente Confindustria Nautica. Modera l’incontro Stefano Pagani Isnardi, Responsabile Ufficio Studi Confindustria Nautica.

Alle ore 12.00 al Piano terra del Padiglione Blu, lato Nord – area gradinate, è in programma la Presentazione ufficiale di Genova The Grand Finale, la tappa conclusiva del giro del mondo a vela The Ocean Race edizione 2022-23. Presente lo staff organizzativo le autorità locali, l’agenzia internazionale GroupM e i vertici di The Ocean Race con la presenza del CEO Richard Brisius.

Alle ore 13.00 si terrà la Conferenza stampa di Sanlorenzo Yachts presso la Sala Forum del Padiglione Blu. Sempre alle ore 13.00, in programma al Breitling Theatre “Nautica 2.0”, un incontro organizzato da Letyourboat per parlare di innovazione e blue economy.

Ore 14.30 prenderà il via presso la Sala Forum la VII Conferenza Nazionale sul Turismo Costiero, l’appuntamento annuale dedicato al turismo costiero e marittimo, a cura di Federturismo, in collaborazione con Confindustria Nautica. Partecipano l’On. Umberto Buratti – Commissione Finanze Camera dei Deputati, Marina Lalli – Presidente di Federturismo Confindustria, Paolo Emilio Signorini – Presidente dell’Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Occidentale, Prof. Avv. Stefano Zunarelli – Studio Zunarelli, Fabrizio Licordari – Presidente di Assobalneari-Confindustria, Roberto Perocchio – Presidente di Assomarinas. A moderare l’evento, Antonio Macaluso, editorialista del Corriere della Sera.

Alle ore 17.00 Presentazione Grand Soleil 44 Performance e Grand Soleil Custom line, presso la Sala Riunioni Confindustria Nautica al Padiglione Blu.

Alle ore 15.30, se le condizione meteorologiche lo consentiranno, al Breitling Theatre la Lega Navale presenterà i progetti per l’ambiente nell’incontro “La Lega Navale Italiana per l’ambiente marino: Passato, Presente e Futuro”.

Alle ore 18.30 per gli Incontri in Blu. Uomini, donne e storie di mare, iniziativa di Mu.MA Istituzione Musei del Mare, all’ Auditorium Acquario di Genova Fabio Pozzo, giornalista de La Stampa intervista Leonardo Ferragamo, azionista dell’omonima maison e Presidente dei cantieri navali Nautor’s Swan. I personaggi blu sono donne e uomini fuori dell’ordinario legati al mare. Atleti che compiono grandi imprese, sportivi che prendono parte a importanti competizioni, imprenditori che si misurano con le onde e con il vento oltre che con il mercato, uomini di cultura che sul blu affinano il loro pensiero. Persone che credono e si battono per la salvaguardia dei mari. E gli “Incontri in blu” sono il palco sul quale si raccontano

La Regione Calabria al 60° Salone Nautico

Le eccellenze della nautica da diporto calabrese sono a Genova per partecipare alla vetrina italiana del settore. Su uno stand di 800 metri quadrati, in una posizione di strategica visibilità, proprio all’ingresso del Salone, la Calabria esporrà una numerosi modelli delle prestigiose imbarcazioni prodotte nei cantieri dei più importanti armatori calabresi. A questi si aggiunge anche la partecipazione di due produttori di accessoristica nautica, un settore di nicchia ma in continua espansione. L’occasione sarà anche quella di promuovere i porti turistici calabresi presso il pubblico del Salone, costituito da stakeholders, buyers, imprenditori del settore della nautica da diporto. A cominciare da quello di Tropea, perla del mare calabrese amata anche all’estero, che quest’anno è stata candidata a Capitale della cultura italiana 2022. Strategica, inoltre, la rappresentanza degli altri porti turistici calabresi che ottimi risultati hanno registrato anche nell’appena conclusa stagione estiva, e che hanno partecipato all’iniziativa, come Laghi di Sibari, Roccella, Cariati, Crotone, Cetraro e Vibo Valentia. Parteciperanno al Salone, ospiti della Regione, anche i principali attori della nautica calabrese, come charter, circoli velici, scuole di surf. “Dopo la fase di lockdown in cui siamo intervenuti con tutta una serie di misure per mitigare gli effetti economici dell’emergenza sanitaria e per rilanciare la stagione turistica, sostenendo le strutture ricettive e le attività economiche, ci stiamo occupando del futuro delle nostre attività produttive per mantenere e creare nuove opportunità di lavoro vero”. E’ quanto afferma l’assessore al Turismo della Regione Calabria, Fausto Orsomarso, che aggiunge: “Ripartiamo dalla partecipazione al Salone nautico di Genova, accogliendo le richieste delle imprese della nautica calabrese, un comparto di cui l’intera regione deve essere orgogliosa per la qualità delle produzioni che hanno portato alcuni marchi ad essere leader del mercato e a confrontarsi ad armi pari con competitori internazionali. Un settore che impiega centinaia di addetti, e crea opportunità di lavoro per migliaia di persone nell’indotto. Con la nostra presenza a Genova intendiamo consolidare questo mercato, non solo mettendo in mostra le migliori produzioni della nostra cantieristica, ma anche per far conoscere ai diportisti di tutta Italia, e non solo, l’offerta della portualità calabrese, sulla quale siamo impegnati sia per il miglioramento dei servizi, sia per aggiungere nuovi porti alla rete di quelli esistenti”.